Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Visualizzazione 49 post con etichetta romanzo. Mostra tutti i post.

Recensione "Tenera è la notte", Francis Scott Fitzgerald

30/03/2016 21:30  0 commenti  Alessandro

Tenera è la notte è probabilmente l’opera più ambiziosa e sofisticata di Francis Scott Fitzgerald, opera a cui lavorò per quasi un decennio tra riscritture e problemi personali e che ebbe successivamente diversi rimaneggiamenti più o meno ufficiali.

Il romanzo si presenta in modo volutamente caotico e confuso e questo lo rende, almeno inizialmente, difficile da seguire.

Recensione "Quando eravamo prede", Carlo D'Amicis

20/02/2016 12:20  0 commenti  Alessandro

In principio erano gli animali, e i cacciatori vivevano della loro morte. (INCIPIT)

Finalmente riesco a trovare il tempo per scrivere due righe su questo libro, una delle prime letture di questo 2016. Coi contemporanei troppo contemporanei (questo è dell’altr’anno) di solito ho un brutto rapporto ma Quando eravamo prede si è rivelato un romanzo piuttosto interessante!

Recensione "Neanche gli Dèi", Isaac Asimov

20/01/2016 23:50  0 commenti  Alessandro

Era dai tempi dell’università che volevo leggere qualcosa di Asimov, il ciclo delle Fondazioni e quello dei Robot sono nella mia wishlist da anni, ma per un motivo o per l’altro ho sempre rimandato sia l’acquisto che la lettura: prima o poi verrà anche il loro momento!

Nell’attesa mi sono letto Neanche gli Dèi, uno dei libri vinti grazie al concorso di Capricci d’inchiostro.

Recensione "Ragione e sentimento", Jane Austen

07/01/2016 22:00  0 commenti  Alessandro

Classico senza tempo, è la storia delle vicende sentimentali di due sorelle, Elinor e Marianne Dashwood.

Fin qua niente di speciale ma ovviamente il romanzo ha più livelli di lettura e quello romantico è solo il più frivolo e superficiale: è lo stile di Jane Austen a trasformare una storia banale in qualcosa di più.

Recensione "Flatlandia: Racconto fantastico a più dimensioni", Edwin A. Abbott

26/12/2015 11:20  0 commenti  Alessandro

Flatlandia è un romanzo satirico/distopico sull’Inghilterra vittoriana e le sue convenzioni sociali ma nonostante sia stato scritto oltre un secolo fa, molte delle sue allegorie sono ancor oggi attuali. Oltre a questo è anche un interessantissimo trattato di filosofia della scienza, argomento non banale ma perfettamente inserito nel contesto di questo romanzo.

Recensione "Copia-e-incolla", Danny Wallace

07/12/2015 00:35  0 commenti  Alessandro

Una sera, una normalissima sera come tante, tornate a casa e trovate questo messaggio:

Tom,
me ne vado, ma non ti lascio.
Tu continua come se fosse tutto normale.
Con amore,
Hayley

Shock. Panico. Che cosa diavolo significa tutto questo?

Recensione "I capelli di Harold Roux", Thomas Williams

24/11/2015 21:45  0 commenti  Alessandro

I capelli di Harold Roux è il libro con cui nel 1975 Thomas Williams vinse il National Book Award, il massimo premio letterario americano (battendo in finale, tra gli altri, Philip Roth e Vladimir Nabokov). Nonostante l’importante riconoscimento ottenuto oltreoceano la prima edizione italiana è stata pubblicata solo di recente ed è grazie a Fazi Editore che oggi è possibile riscoprire questo autore!

Recensione "Le relazioni pericolose", Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos

02/11/2015 22:20  0 commenti  Alessandro

Confesso di aver faticato a portare a termine la lettura di tutte le 175 lettere che compongono questo intricato romanzo epistolare e ora ho pensieri parecchio contrastanti. Mi è piaciuto ma l’ho trovato un po’ pesante e a tratti eccessivamente lento. Gli sbadigli insomma non sono mancati ma fortunatamente nel finale si è decisamente riscattato!

Recensione "Sostiene Pereira", Antonio Tabucchi

22/10/2015 00:15  0 commenti  Alessandro

Lo dico subito e senza tanti giri di parole: Sostiene Pereira è un libro meraviglioso.

L’ho adorato pagina dopo pagina e mi è piaciuto veramente un sacco sia per lo stile che per i temi trattati ma soprattutto per il messaggio che l’autore vuole trasmettere.

Recensione "Dimenticami Trovami Sognami", Andrea Viscusi

11/10/2015 23:30  0 commenti  Alessandro

Ammetto che se mi fossi fermato al titolo probabilmente non avrei dato molte chance a Dimenticami Trovami Sognami: ancora non conoscevo la casa editrice (Zona 42) e un titolo del genere sinceramente mi faceva pensare a tutt’altro genere. La semplicità della copertina però mi ha subito affascinato e la frase sottoriportata (“Tempo. Universo. Realtà. La storia non è ancora scritta.”) è decisamente intrigante.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.