Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Visualizzazione 14 post con etichetta adelphi. Mostra tutti i post.

Recensione "Felici i felici", Yasmina Reza

29/05/2016 10:45  0 commenti  Alessandro

“Felici gli amati e gli amanti e coloro che possono fare a meno dell’amore. Felici i felici.” (Jorge Luis Borges)

Felici i felici è un romanzo corale, un caleidoscopio di voci diverse che, episodio dopo episodio, si sfiorano, si intrecciano, mettendo a nudo quella che è la vita di tutti i giorni.

Recensione "Il ballo", Irène Némirovsky

25/04/2016 22:00  0 commenti  Alessandro

Un concentrato di egoismo, rabbia e vendetta, questo in poche parole è Il ballo, breve romanzo scritto di getto tra un capitolo e l’altro di David Golder e pubblicato poi nel 1930.

Le pagine sono poche e l’azione si svolge velocemente ma l’intensità delle emozioni che traspare è tale da lasciare davvero senza fiato!

Recensione "Il dilemma dell'onnivoro", Michael Pollan

17/04/2016 22:00  0 commenti  Alessandro

“Oggi molti si accontentano di mangiare senza pensare: questo libro non fa per loro, perché leggendolo si rovinerebbero l’appetito.”

Il dilemma dell’onnivoro è un libro-inchiesta che cerca di rispondere a una domanda (apparentemente) banale: che cosa mangiamo e perché? Paradossalmente però la risposta a una domanda così importante non è affatto semplice…

Recensione "Finzioni", Jorge Luis Borges

04/02/2016 22:30  0 commenti  Alessandro

Finzioni è forse l’opera più conosciuta e importante di Borges ed è anche il primo libro che leggo di questo autore. Probabilmente è per questo motivo che mi sto trovando in difficoltà nel recensirlo, come se Borges non fosse alla mia portata. E forse è vero.

Borges non è un autore semplice: i suoi racconti infatti sono ricchi di allegorie e significati non sempre facili da cogliere ma questo non mi impedisce di spenderci lo stesso due parole!

Recensione "Allucinazioni", Oliver Sacks

12/01/2016 22:00  0 commenti  Alessandro

Non ricordo chi mi parlò di questo libro ma ne rimasi affascinato. Ci rimasi un po’ diversamente invece quando vidi il prezzo dell’ebook: 12.90€, troppi! Non era una lettura così urgente così lo accantonai (leggi: me ne dimenticai) finché mesi dopo non apparve in offerta lampo sul Kindle Store.

Iniziò così il mio viaggio nel mondo della saggistica, al tempo per me ancora inesplorato: Allucinazioni infatti è un libro che ho letto più di un anno fa e la cui recensione è rimasta nelle bozze per troppo tempo!

Recensione "Il Tao della fisica", Fritjof Capra

02/01/2016 13:20  0 commenti  Alessandro

Cos’hanno in comune la fisica moderna e le antiche filosofie mistico-religiose dell’estremo oriente? Se mi avessero fatto questa domanda qualche mese fa avrei risposto con sicurezza “niente!

Ora, dopo aver passato due mesi abbondanti su questo saggio, la mia risposta sarebbe radicalmente diversa.

Recensione "Flatlandia: Racconto fantastico a più dimensioni", Edwin A. Abbott

26/12/2015 11:20  0 commenti  Alessandro

Flatlandia è un romanzo satirico/distopico sull’Inghilterra vittoriana e le sue convenzioni sociali ma nonostante sia stato scritto oltre un secolo fa, molte delle sue allegorie sono ancor oggi attuali. Oltre a questo è anche un interessantissimo trattato di filosofia della scienza, argomento non banale ma perfettamente inserito nel contesto di questo romanzo.

Recensione "Nel paese dei ciechi", H.G. Wells

12/12/2015 12:20  0 commenti  Alessandro

Beati monoculi in terra caecorum

Opera tra le più note di H.G. Wells (anche se sinceramente non lo avevo mai sentito nominare fino a cinque minuti prima di comprarlo), Nel paese dei ciechi si è subito guadagnato un posto tra i miei racconti preferiti. Si legge in un paio d’ore ma per quanto riguarda i contenuti se ne potrebbe parlare per giorni!

Recensione "La lotteria", Shirley Jackson

04/11/2015 22:30  0 commenti  Alessandro

Era da parecchio tempo che volevo leggere qualcosa di Shirley Jackson e finalmente, complici i recenti sconti su alcuni ebook Adelphi, è arrivato il momento!

Nella lista dei desideri ho diversi suoi romanzi ma per questa iniziazione ho deciso di partire da La lotteria. Uno, perché in cartaceo è un costoso libricino di neanche cento pagine, due perché quasi cinque euro per uno degli altri ebook mi sembrano ancora tanti e tre perché gli altri titoli ci tengo ad averli fisicamente nella mia libreria :)

Recensione "La famiglia Karnowski", Israel J. Singer

28/09/2015 21:40  0 commenti  Alessandro

Romanzo di Israel J. Singer (fratello del premio nobel Isaac Bashevis Singer) pubblicato nel 1943 (ma in Italia la prima edizione è solo del 2013), La famiglia Karnowski è la storia di tre generazioni di una famiglia di ebrei polacchi emigrati in Germania (e successivamente negli Stati Uniti) tra la fine del diciannovesimo secolo e l’inizio della seconda guerra mondiale.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.