Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Un mese di libri - Febbraio 2016

28/02/2016 13:15  0 commenti  Alessandro

Febbraio sta per finire e questo significa che è il momento del consueto appuntamento con Un mese di libri™!

Mese fiacco: sto studiando per un esame piuttosto complicato (roba di lavoro), il tempo purtroppo è poco e sto mettendo temporaneamente in disparte sia la lettura che le recensioni. Da metà marzo la situazione dovrebbe tornare normale e finalmente potrò iniziare qualche nuovo libretto!

Ulisse, James Joyce (1922) - In lettura

Ulisse, James Joyce

Ancora lui :D L’ho iniziato quasi due mesi fa e sono solo a pagina 230 (su 850 mi pare). Lo leggo a piccole dosi quasi esclusivamente durante il weekend: dopo nove/dieci ore di lavoro faccio veramente fatica a prenderlo in mano. Che libro però! Più proseguo con la lettura e più mi perdo in questo vorticare di pensieri più lo adoro! GE NIA LE!

Tenera è la notte, Francis Scott Fitzgerald (1934) - In lettura

Tenera è la notte, Francis Scott Fitzgerald

Questo libro l’ho iniziato quasi un mese fa e sto andando a rilento anche con esso, lo studio mi assorbe quasi completamente il poco tempo libero. Come romanzo mi sta piacendo molto anche se lo sto trovando meno leggero del previsto: mi aspettavo qualcosa di più “frivolo” e invece sta prendendo pieghe inaspettate, meglio così :D

Piccola curiosità: in uno dei primi capitoli viene citato l’Ulisse di Joyce e uno dei personaggi racconta del marito che sta scrivendo un romanzo simile “[…] solo che invece di ventiquattr’ore, mio marito lo sviluppa lungo cent’anni”. Sarei proprio curioso di leggerlo :D

La cedola falsificata, Lev Tolstoj (1911) - Letto

La cedola falsificata, Lev Tolstoj

L’unico libro che sono riuscito a leggere questo mese è questo racconto lungo di Tolstoj (a seconda dell’edizione conosciuto anche come Denaro falso).

Il racconto di per sé mi è piaciuto e l’escalation di violenza che compone la prima parte del racconto è descritta in modo così esagerato che sembra uscita da un film di Tarantino. La seconda parte invece l’ho trovata invece un po’ stuccosa ma tutto sommato si è trattato di una lettura interessante. L’edizione in mio possesso non mi è parsa proprio il massimo ma visto quanto l’ho pagata (zero euro) non posso avanzare chissà quali pretese :D

Solaris, Stanisław Lem (1961) - Nuovo acquisto

Solaris, Stanisław Lem

Un pianeta “vivo” ai confini dell’universo conosciuto e una stazione spaziale carica di mistero e angoscia sono gli ingredienti per una riflessione su io e identità. Capolavoro della fantascienza filosofica (così leggo in giro), è un libro che ho scoperto da poco ma che mi sta già affascinando.

In Italia circola nelle edizioni di Mondadori e Sellerio ma consiglio fortemente quest’ultima, tradotta da Vera Verdiani: a quanto pare l’edizione Mondadori risulta tagliata di almeno venti/trenta pagine rispetto all’originale e la cosa mi ha fatto abbastanza girare le scatole.

Moby Dick; o, la Balena, Herman Melville (1851) - Nuovo acquisto

Moby Dick; o, la balena, Herman Melville

Questo romanzo non ha bisogno di presentazioni ma con un pizzico di vergogna ammetto di non averlo mai letto, proprio io che sono un grandissimo appassionato di classici!

So che recentemente è uscita una nuova traduzione firmata Einaudi ma ho preferito la cara e vecchia edizione Adelphi, quella tradotta da Cesare Pavese per capirci.

Agostino, Alberto Moravia (1943) - Nuovo acquisto

Agostino, Alberto Moravia

Pochi giorni fa invece sul Kindle Store è apparsa una super offerta lampo di classici Bompiani: Furore di Steinbeck (nella nuova traduzione integrale), Agostino di Moravia e Il richiamo della foresta di London! Volevo comprarli tutti e tre ma alla fine ho optato solo per Furore e solamente all’ultimo momento ho cliccato anche il romanzo di Moravia. Qualcosa deve essere andato storto però perché al mattino dopo nel mio Kindle non c’era traccia di Furore. Probabilmente la pagina si è impallata prima di concludere l’acquisto e non ci ho fatto caso :-/

Finzioni, Jorge Luis Borges (1944) - Recensito

Diciassette racconti molto particolari dove tutto è in discussione fino alle ultimissime righe! Vai alla recensione completa →

Quando eravamo prede, Carlo D’Amicis (2014) - Recensito

Al di fuori dello spazio e del tempo c’è il Cerchio. Nel Cerchio ci sono i cacciatori. Quando l’unica loro fonte di cibo improvvisamente sparisce è il caos.

Se i romanzi carichi di angoscia non vi spaventano ve lo consiglio! Vai alla recensione completa →

Anche per questo mese è tutto, alla prossima! :)



Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.

comments powered by Disqus