Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Un mese di libri - Dicembre 2015

29/12/2015 00:15  0 commenti  Alessandro

Dicembre ormai è finito, il 2015 pure ed è tempo di prepararsi per la grande abbuffata di capodanno… ma prima è il momento della consueta puntata de Un mese di libri™!

Complici le feste questo è stato un mese piuttosto ricco di acquisti, soprattutto ebook. Questo significa che fino a giugno la mia ragazza non mi lascerà più mettere piede in libreria.

Fahrenheit 451, Ray Bradbury

Grazie al black friday di Amazon mi sono portato a casa un libretto che desideravo da tempo: Fahrenheit 451 di Ray Bradbury (1953), pubblicato da Mondadori. Ho già letto questo romanzo qualche anno fa ma allora mi fu solo prestato e ci tenevo ad averne una copia nella mia libreria. Tecnicamente l’acquisto è avvenuto a novembre ma ormai la puntata l’avevo già pubblicata e non avevo voglia di modificarla :D

Giro di vite, Henry James

Sotto l’albero, pensiero della mia ragazza, ho trovato Giro di vite di Henry James (1898), pubblicato da Newton Compton. Ogni volta che in libreria ci passavo davanti perdevo litri di bava e sono veramente contento di aggiungere questo mammuttino alla mia collezione. Sarà una delle prime letture del 2016!

Il maestro e Margherita, Mikhail Bulgakov

Oltre a questo ho preso anche un altro mammuttino, Il maestro e Margherita di Mikhail Bulgakov (1966), da tempo nella lista dei desideri. Breve parentesi mammuttini: online leggo pareri discordanti su queste edizioni ma i quattro/cinque volumi che ho letto fino a ora non mi hanno mai deluso. Inoltre sugli scaffali sono bellissimi :D Fine parentesi mammuttini.

Il soccombente, Thomas Bernhard

Chiudo la rassegna dei cartacei con Il soccombente di Thomas Bernhard (1983), pubblicato da Adelphi. Di questo libro lessi una bellissima recensione su Paper Moon che mi colpì molto, al punto che iniziai a cercarlo in giro senza successo (online non volevo prenderlo per evitare di riempirmi il carrello così da evitare le spese di spedizione, bastaddi). Passano i mesi e me ne dimentico finché non fa capolino tra gli scaffali mentre sono in libreria con la mia ragazza; ero un po’ indeciso (troppi libri belli!) ma alla fine l’ho preso.

Per quanto riguarda gli acquisti digitali, protagoniste assolute sono le offerte lampo del Kindle Store. Tramite queste promozioni spesso e volentieri le case editrici cercano di propinare spazzatura allucinante (della serie che se fossi io la casa editrice mi vergognerei a chiamare quel coso “libro”) ma ogni tanto qualcosa di interessante salta fuori. E io ne approfitto :D

Il dilemma dell'onnivoro, Michael Pollan

Le danze si aprono con un altro Adelphi, Il dilemma dell’onnivoro di Michael Pollan (2006), saggio che cerca di rispondere alla domanda Cosa si nasconde dietro quello che mangiamo? È un tema estremamente attuale ma di cui conosco gran poco. Prima di comprarlo temevo fosse un libretto un po’ troppo di parte ma da quel che ho capito Pollan mantiene una posizione neutrale e obiettiva e questo mi fa ben sperare sulla serietà dell’opera.

Finzioni, Jorge Luis Borges

Altro ebook, altro Adelphi, ora è il turno di Finzioni di Jorge Luis Borges (1944), raccolta di racconti scritti tra ‘35 e il ‘44. Ho un debole per i racconti un po’ particolari e questi mi danno l’idea di esserlo parecchio!

Beware the Pity, Stefan Zweig

Approfittando poi di una simil-offerta lampo (di durata meno lampo visto che dopo quasi un mese è ancora valida!) ho comprato anche Beware of Pity di Stefan Zweig (1939), pubblicato da Pushkin Press. Come si può notare dal titolo, si tratta di un libro in inglese (in italiano è conosciuto come L’impazienza del cuore). Con l’inglese me la cavo ma tristemente non ho ancora letto nulla in una lingua che non sia l’italiano e per questo motivo vorrei fare qualche tentativo. Ho provato con alcuni classici (disponibili online gratuitamente per via dei diritti scaduti) ma il loro inglese è troppo antiquato e faccio veramente fatica. Quella di Beware of Pity è una traduzione recente (la lingua originale è il tedesco), in questo modo l’inglese è più moderno e comprensibile. O almeno è quello che spero!

Fine, anche per questo mese è tutto! Anzi no, come minimo è tutto almeno fino all’estate, tra cartacei ed ebook io e la mia ragazza abbiamo da leggere per mesi! Alla prossima!



Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.

comments powered by Disqus