Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Un mese di libri - Novembre 2014

30/11/2014 13:00  0 commenti  Alessandro

Ultimo giorno di novembre, è giunto il momento di fare un po’ il punto di questi trenta giorni :) Devo dire che è stato un mese abbastanza ricco dal punto di vista degli acquisti librosi, anche più del previsto! (Diciamo che ehm, ho sforato il budget che mi ero fissato…)

Di questo mondo e degli altri, José Saramago

Si inizia con un salto alla libreria Terza pagina, dove ho preso Di questo mondo e degli altri di José Saramago. Si tratta di brevissimi racconti (un paio di paginette ciascuno) ed ero curioso di vedere un Saramago diverso dal solito. Lo sto leggendo pian piano, senza fretta di finirlo ma non mi sono ancora fatto un’idea chiara… è uno di quei libri da assaporare con calma. Ne parlerò prossimamente in un articolo dedicato, quando lo avrò terminato.

La nausea, Jean-Paul Sartre Il segreto del Bosco Vecchio, Dino Buzzati

Poi ho preso (o forse prima? ora che ci penso mi viene il dubbio…), questa volta alla Giunti, La nausea di Jean-Paul Sartre. Probabilmente il suo turno non arriverà prima del nuovo anno.

Sempre alla Giunti ho preso Il segreto del Bosco Vecchio di Dino Buzzati. Ho adorato Il deserto dei Tartari e La boutique del mistero e l’atmosfera fiabesca di quest’altro suo romanzo mi incuriosisce molto. Ovviamente lo recensirò non appena lo avrò letto!

Gli ultimi acquisti del mese li ho fatti giusto ieri, ancora alla Giunti ma questa volta online. Si tratta di due libri del russo Евгений Замятин (Yevgeny Zamyatin o Evgenij Zamjatin, a seconda della traslitterazione): Noi e A casa del diavolo.

A casa del diavolo, Evgenij Zamjatin Noi, Evgenij Zamjatin

Il primo è considerato il padre di tutte le distopie e fu di grande ispirazione per Orwell e Huxley. Avendo adorato sia 1984 che Il mondo nuovo non posso non leggerlo!

L’altro libro invece è un po’ una scommessa, non avendolo mai sentito nominare fino a pochi minuti prima di comprarlo. Mi è stato suggerito dallo store dopo aver messo Noi nel carrello e, incuriosito dalla copertina, mi sono un attimo informato. Dieci minuti dopo era nel carrello e adesso non vedo l’ora di leggerlo :)

La casa degli spiriti, Isabel Allende Cecità José Saramago Tutti i nomi, José Saramago

Oltre a questi libri ce ne sarebbero anche altri che, indirettamente, passeranno (anche) dalla mia libreria: si tratta di Cecità di Saramago, La casa degli spiriti di Allende e Tutti i nomi, ancora di Saramago (che non basta mai). Quest’ultimi li ha presi la mia ragazza, che mi ha accompagnato in queste scorribande (impedendomi di comprare almeno un’altra dozzina di libri, salvaguardando così le mie finanze). A parte Cecità, che ho già letto (in assoluto il mio preferito), sono molto curioso di leggere gli altri (la Allende in particolare, per provare qualcosa di diverso). Forse dovrei trasferirmi su Plutone, magari così riesco a leggere tutto quello che vorrei!



Commenti

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.

comments powered by Disqus