Di questo libro e degli altri Alessandro Cocco

Recensione "La nausea", Jean-Paul Sartre

24/09/2016 10:55  0 commenti  Alessandro

La misantropia non è altro che una dissonanza necessaria all’armonia dell’insieme.

Diario filosofico più che un vero e proprio romanzo, La nausea è stata una lettura un po’ pesante e faticosa, difficile da seguire a causa della difficoltà di delineare una vera e propria trama (da qui il tempo impiegato per leggerlo) ma, a livello di sensazioni e riflessioni, davvero molto interessante.

Resoconto libroso di vacanze librose!

19/08/2016 14:30  0 commenti  Alessandro

Ebbene sì, la nostra capatina in Toscana è finita e per me ed Elisa le ferie sono ormai agli sgoccioli. Qualche giorno al mare ci voleva proprio ma purtroppo i giorni sono passati anche troppo velocemente (come sempre quando si è in ferie) e ormai è il momento di tornare in ufficio.

Buone vacanze!

05/08/2016 21:25  0 commenti  Alessandro

Faccio una piccola apparizione per segnalare che il sito non è morto, è solo… in vacanza!

Sarà il caldo, sarà il periodo, sarà non so cosa ma d’estate faccio davvero fatica a star dietro al sito. I libri si accumulano, le recensioni si mettono in coda e il risultato è che per un intero mese non ho pubblicato assolutamente nulla, ragion per cui un segno di vita è doveroso! :-D

Un mese di libri - Giugno 2016

30/06/2016 23:55  0 commenti  Alessandro

Eccoci alla fine del mese, pronti a fare il punto di queste ultime settimane: nuovi acquisti, nuove letture, nuove recensioni! Tra lavoro e altri impegni il tempo è sempre quello che è, per fortuna che ci sono sempre le ore notturne per leggere! :D

Pensieri sparsi:

  • Credo che questo sia stato il giugno più strano della storia dell’umanità: un giorno è estate, quello dopo è autunno, poi estate, poi autunno, ecc. Nel dubbio, leggo :D
  • Elisa, la mia ragazza, ha iniziato a collaborare più attivamente col blog e, oltre a continuare correggere gli orrori che scrivo (anche se qualcosa sfugge pure a lei…), di tanto in tanto preparerà anche qualche recensione! In bocca al lupo! ;-) ps: L’autore è visibile all’inizio dell’articolo, a destra del simbolo

Detto questo, buona lettura con la nuova puntata de Un mese di libri!

Recensione "La banalità del male: Eichmann a Gerusalemme", Hannah Arendt

29/06/2016 22:40  0 commenti  Alessandro

Mese dopo mese vedo che la saggistica si sta guadagnando sempre più spazio tra le mie letture!

L’ultima, cronologicamente parlando, è stata La banalità del male della giornalista Hannah Arendt, resoconto, originariamente pubblicato tra le colonne del The New Yorker, del processo ad Adolf Eichmann, gerarca nazista fuggito in Argentina dopo la fine della seconda guerra mondiale e scampato quindi al processo di Norimberga.

Recensione "Tandem - Simple&Madama 3", Lorenza Di Sepio

19/06/2016 19:30  0 commenti  Elisa

Da un po’ di tempo ormai seguo le vignette delle (dis)avventure di Simple&Madama, piccoli stralci di vita quotidiana della simpaticissima coppia di fidanzatini uscita dalla penna della disegnatrice Lorenza Di Sepio.

Non hanno una periodicità fissa e a ogni nuova pubblicazione è una piccola gioia da quanto sono dolci! :)

Recensione "L'uomo duplicato", José Saramago

13/06/2016 23:55  0 commenti  Alessandro

Da troppo tempo non leggevo qualcosa di Saramago, quasi un anno, la paura è sempre quella di restare senza più niente di suo da leggere!

Nella mia libreria ho ancora qualche titolo, uno in particolare, Il vangelo secondo Gesù Cristo, mi ispira un sacco ma, su consiglio della mia ragazza, la scelta è caduta su L’uomo duplicato, gentilmente da lei prestatomi :)

Recensione "The Yellow Wall-Paper", Charlotte Perkins Gilman

07/06/2016 23:00  0 commenti  Alessandro

Questo volumetto contiene una selezione di racconti di Charlotte Perkins Gilman (1860-1935), autrice statunitense che ho scoperto solo di recente, grazie a Goodreads.

Scrittrice impegnata, fu anche sociologa, saggista e, soprattutto, un’importante esponente del movimento femminista americano. E proprio il femminismo è un tema importante dei suoi racconti.

Un mese di libri - Maggio 2016

30/05/2016 23:55  0 commenti  Alessandro

Su maggio non c’è molto da dire: pochi acquisti, poche letture e poche recensioni. Il tempo per leggere lo avrei anche ma con la bella stagione che avanza sto iniziando a correre/andare in bicicletta e ancora non riesco a fare entrambe le attività contemporaneamente (ma ci sto lavorando!)

Alcuni pensieri sparsi:

  • Joyce mi sta uccidendo, la scrittura di Saramago a confronto è semplice e lineare (e ne sento la mancanza)
  • Sto leggendo il mio primo libro in inglese e penso di aver battuto il mio record di resistenza non abbandonandolo dopo dieci pagine (non l’ho ancora terminato ma sono circa a metà: mi sta piacendo ma, soprattutto, sto capendo!)
  • Sono riuscito a mettere piede in libreria senza comprare nulla. In realtà un libro l’ho comprato… ma era un regalo per un amico! L’illusione che fosse per me è durata quel tanto che basta da farmi uscire dalla libreria senza il bisogno di dover comprare qualcosa anche per me (Roth, Murakami, tornerò a prendervi!)

Detto questo, buona lettura con la nuova puntata de Un mese di libri!

Recensione "Felici i felici", Yasmina Reza

29/05/2016 10:45  0 commenti  Alessandro

“Felici gli amati e gli amanti e coloro che possono fare a meno dell’amore. Felici i felici.” (Jorge Luis Borges)

Felici i felici è un romanzo corale, un caleidoscopio di voci diverse che, episodio dopo episodio, si sfiorano, si intrecciano, mettendo a nudo quella che è la vita di tutti i giorni.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge num. 62 del 7.03.2001.

I testi citati e le immagini pubblicate su questo blog sono copyright delle case editrici, degli autori e delle agenzie che ne detengono i diritti. La loro pubblicazione totale o parziale non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro.

Di questo libro e degli altri è un blog e, come tale, i contenuti devono intendersi unicamente come opinioni personali.